UVX

Il binocolo: usi e costumi

binocolo usi e costumi

Molto utile per chi ama la natura e si diverte a osservare gli animali nel loro habitat naturale, il binocolo si rivela uno strumento fondamentale per coloro che adorano andare in giro per boschi o per chi deve vigilare su un determinato territorio.

Utilizzato per ingrandire oggetti che si trovano a una lunga distanza, nel binocolo le immagini passano attraverso due serie di lenti e poi attraverso dei prismi, e ciò significa che l’immagine viene prima ingrandita e poi raddrizzata per essere ‘letta’ dall’occhio. La scelta del binocolo non dipende solo dal tipo di utilizzo che ne se ne farebbe, ma anche dal prezzo e dal modello di binocolo richiesto, ecco perché sono diversi gli elementi da prendere in considerazione prima di optare per un modello o per l’altro. Prima di effettuare la scelta, infatti, bisogna considerare alcuni parametri che rendono buono un binocolo come l’ingrandimento e il diametro della lente frontale.

L’ingrandimento indica quante volte si vede più vicino l’oggetto osservato, mentre il diametro dell’obiettivo esprime la misura della lente frontale e si tratta di un fattore che sta a indicare anche la luminosità del binocolo stesso, ed è fondamentale per le sue prestazioni. Il fattore crepuscolare, invece, serve a valutare la possibilità di riconoscere un oggetto anche in condizione di scarsa luminosità, mentre il campo visivo del binocolo indica lo spazio che è possibile osservare attraverso il binocolo stesso.

Come scegliere un binocolo

Come detto ormai esistono diverse tipologie di binocolo tra cui è possibile scegliere quello che fa al caso proprio, ma principalmente è possibile optare tra i modelli tradizionali detti a prisma e quelli più moderni conosciuti come prismi a tetto. In pratica, i binocoli tradizionali permettono che l’immagine della lente anteriore arrivi all’oculare tramite diverse riflessioni su specchi posti all’interno dello stesso binocolo, mentre i modelli prismi a tetto presentano le lenti obiettivo in linea con gli oculari e sono per questo di forma più compatta, ma l’immagine riprodotta non è qualitativamente uguale a quella dei binocoli tradizionali.

Per scegliere il binocolo giusto, bisogna anche considerare la distanza minima di messa a fuoco: un binocolo può mettere a fuoco usando un meccanismo centrale a ghiera, mentre altri modelli sono focus free, ovvero non consentono di regolare la messa a fuoco provocando di conseguenza un maggiore affaticamento degli occhi. Anche per questo bisognerà prendere in considerazione le lenti dell’oculare che dovrebbero trovarsi a una distanza quanto più confortevole per l’occhio, a maggior ragione se si indossano anche gli occhiali.