UVX

Cos’è la glucosamina

La glucosamina è uno dei fondamentali precursori della sintesi delle proteine glicosilate e dei lipidi ed è oggi usata come trattamento per l’artrite e per l’artrosi, per questo viene classificata come integratore alimentare. Oggi la glucosamina viene adottata da milioni di persone come trattamento per l’artrosi: infatti sembra che riesca a fermare o rallentare il deterioramento della cartilagine nelle articolazioni e, soprattutto, si rivela efficace come antidolorifico. In pratica in poco tempo la glucosamina si è rivelata non solo un buon rimedio contro l’artrosi, ma anche una cura alternativa agli antidolorifici e ciò è stato avallato dai risultati positivi ottenuti nella maggior parte dei casi trattati con tale integratore.

Studi medici hanno dimostrato, infatti, come la glucosamina riesca a proteggere la cartilagine e a ridurre il dolore migliorando la flessibilità delle articolazioni, un successo che naturalmente dipende anche dal paziente e dal grado di gravità della stessa malattia. Oltre alle articolazioni delle ginocchia, con l’assunzione della glucosamina è possibile curare anche le articolazioni di caviglie e spalle, mentre si posso trattare magari con una percentuale di successo leggermente inferiore anche le articolazioni di dita, piedi e della colonna spinale.

Come si usa la glucosamina

La glucosamina è una di quelle sostanze che sono state qualificate come a lenta azione sintomatica e questo perché si è visto come l’organismo, una volta assimilata, riesca a usarla per costruire le cartilagini. È però necessario del tempo prima che il corpo possa beneficiare delle sue qualità curative: in pratica, bisogna attendere alcune settimane prima di notarne gli effetti positivi e aspettare alcuni mesi prima che la sua assunzione determini l’effetto desiderato. Per ottenerlo, infatti, il paziente deve assumere glucosamina almeno per tre mesi consecutivi in una dose di 1500 mg al giorno: una volta smessa la sua assunzione, scompaiono presto anche i suoi effetti benefici, per questo la si raccomanda per un utilizzo prolungato nel tempo.

Poiché questa sostanza si ricava dal guscio dei crostacei e rappresenta uno dei principali monosaccaridi, la si prescrive a chi non soffre di intolleranze o allergie verso i crostacei e a chi non soffre di diabete, per questo dev’essere il medico curante a stabilire se la sua assunzione può giovare o meno al paziente. Nonostante i suoi benefici, curare artrite e artrosi con la glucosamina oggi non viene considerata come una terapia medica, ma semplicemente come una terapia alternativa dato che la glucosamina è considerata un integratore.