UVX

Quali sono i vantaggi dell’acqua alcalina

Che cos’è e a cosa serve l’acqua alcalina? L’acqua alcalina, anche conosciuta come acqua ionizzata, presenta delle caratteristiche diverse dall’acqua comune perché ha un pH maggiore di 7. Ciò è la diretta conseguenza dell’essere letteralmente prodotta grazie all’utilizzo di ionizzatori d’acqua, che ormai è possibile installare anche in casa propria per beneficiare dell’acqua alcalina sempre.

Diversamente dall’acqua del rubinetto, l’acqua alcalina presenta un pH diverso e proprio per queste sue caratteristiche molti affermano che berla quotidianamente riesce a rallentare l’invecchiamento cutaneo, e non solo. L’acqua alcalina, infatti, sembra essere una sorta di vademecum utile per combattere e prevenire la carie e per rafforzare il tessuto osseo. Quindi, assumere acqua alcalina fa bene, ma perché? Il principale vantaggio dell’assunzione di acqua alcalina è quello di riuscire a equilibrare l’ambiente prevalentemente acido del corpo umano: per esempio, sono molte le persone oggi che per regolarizzare e riequilibrare l’alcalinità dell’organismo seguono un regime alimentare pensato appositamente.

In genere infatti, non si è molto attenti alla propria alimentazione e si lascia che nel corpo si formi un ambiente altamente acido che tende a sottrarre all’organismo quei minerali come il magnesio e il calcio che servono per regolare il livello di pH del sangue. Quindi, grazie all’assunzione di acqua alcalina si andrebbe proprio a riequilibrare tale ambiente acido. Inoltre, questo tipo di acqua sembra utile anche nella prevenzione di quelle patologie legate alla degenerazione delle cellule delle ossa, come l’osteoporosi, e dei disturbi renali. È il modo stesso in cui riesce a essere subito assimilata dalle cellule a rende quest’acqua ionizzata più idonea per l’idratazione dell’organismo, tanto che è possibile usarla per combattere la secchezza della pelle e dei capelli.

Come ottenere l’acqua alcalina

Per poter ottenere l’acqua alcalina bisogna usare gli appositi ionizzatori oppure è possibile ricorrere anche ai più comodi distillatori d’acqua. I distillatori, infatti, funzionano trasformando l’acqua normale del rubinetto in vapore che condensa di nuovo in un’acqua che risulterà pulita, ovvero libera da tutte quelle impurità e quelle tossine acide che invece sono presenti nell’acqua normale.

Per rendere alcalina l’acqua comune, inoltre, è necessario aggiungere alcuni ingredienti: per esempio, è sufficiente spremere in un bicchiere d’acqua comune del succo di limone o di lime e l’acqua diventerà automaticamente alcalina e, quindi, risulterà più sana rispetto all’acqua comune. Non per niente molte persone appena sveglie al mattino assumono un bicchiere di acqua e limone. Se non si vuole optare per l’acqua e limone, è possibile ricorrere agli ionizzatori e si può scegliere tra ionizzatori removibili o permanenti a seconda delle proprie esigenze.